martedì 26 agosto 2008

Aaaaahhhhhh... maledetto ragnetto!

Eccoci! Era da un po' di tempo che me l'aspettavo e alla fine l'ospite più sgradito dei bonsaisti si è atto vivo. Si tratta del famigeratissimo ragnetto rosso, un acaro che ama vivere sulle nostre piantine (e fin qui potremmo anche non aver nulla da ridire). Il problema è che questo figlio di bona donna ha il viziaccio di guadagnarsi di che vivere succhiando la linfa dalle foglie, soprattutto dalla faccia inferiore. Così facendo toglie nutrimento alle foglie che, in breve tempo, ingialliscono e, se non si pone rimedio, arriva ben presto la morte della pianta stessa.
Stamani, durante il consueto giro d'ispezione bonsai, ho notato una vera e propria infestazione su tantissime foglioline del Pepe. Ebbene si... proprio di uno degli ultimissimi arrivi, provenienza Crespi Bonsai... mah!
Già oggi pomeriggio le prime foglioline avevano cambiato colore, virando verso il giallo. Corsa verso l'enoagraria di fiducia e acquisto del Confidor 200 Bayer, un acaricida specifico. Per adesso ho provveduto alla nebulizzazione, che dovrei ripetere tra 10 giorni circa ma, se non ci saranno miglioramenti significativi, penso di passare anche all'immersione del vaso in una soluzione di acqua e medicinale.
Tra l'altro, informandomi su questo bastardello, ho scoperto che la sua diffusione sempre più pronunciata è stata proprio permessa dall'uso ormai intensivo nella nostra agricoltura degli anticriptogamici che, sterminando anche gli insetti che di questo acaro (si chiama Ragnetto rosso ma in realtà è un acaro, non un ragno) si nutrono. E così, senza quasi più nemici naturali, come ad esempio i ragni veri o le coccinelle, sono aumentati i ragnetti rossi.
Alla fine, comunque, un comunicato d'intenti:
Maledetto ragnetto... ti eliminerò.

2 commenti:

Vale ha detto...

Bravo amore, fallo nero!!!!
Ciau!
Vale

Federica ha detto...

come ti comprendo... sabato ho mandato ammòre in spedizione punitiva all'agraria di fiducia, e ha passato il pomeriggio a spruzzare il fetentissimo Decis OVUNQUE per debellare nientepopodimeno che un'infestazione da bruco americano... i miei poveri gerani... la mia rosa rampicante... LA PORTA DEL MIO BAGNO.... che schifo... ah, per inciso, se il confidor fallisce (ne dubito) il Decis che si usa in agricoltura (più forte) è efficacissimo contro il tuo acaro. In bocca al lupo